Figli sospesi e genitori “fuori posto”

“Fuori posto”. Così ti fanno sentire durante il lungo e stressante percorso che dovrebbe condurti all’adozione di un bimbo lasciato solo al mondo a migliaia di chilometri da te. Fuori posto perché sei lasciato solo, davanti a un silenzio insopportabile. Fuori posto perché, se tu puoi attendere per diventare genitore dall’altro capo del mondo, tanti bambini sono costretti a rimanere sospesi nell’attesa di diventare figli. Attesa logorante nel vuoto delle istituzioni e degli enti cui sei costretto a rivolgerti per legge e per i quali, purtroppo, non sei altro che un numero di pratica.
Radio 24, con il programma “Fuori posto” (di cui linkiamo una puntata dedicata alle adozioni internazionali), ha aperto uno spazio di luce dentro un mondo che con il passare degli anni sta diventando sempre oscuro. Un mondo fatto di mezze frasi, di tanti silenzi, di amarezze e di dolore. Questo è quello che anche “Family for children” intende fare: accendere una luce abbagliante sul nero di questo sfondo.

Ascolta la puntata di FuoriPosto su Radio 24

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

redazione

Lascia un commento