Un “attacco anomalo” che non ci intimorisce

Avremmo voluto dare il nostro benvenuto alla dottoressa Laura Laera alla vice presidenza della Commissione adozioni internazionali. Avremmo voluto, ma non abbiamo potuto farlo subito. Non abbiamo potuto per una ragione che esula dalle nostre intenzioni: il sito internet di Family for children, infatti, è finito nel mirino degli hacker.
Un primo attacco, registrato a poche ore di distanza dalla notizia ufficiale della nomina dell’ex presidente del Tribunale per i minorenni di Firenze a Villa Ruffo, ci ha portato offline. Pensavamo fosse solo una casualità. Così non è stato. A distanza di pochi giorni, infatti, un ulteriore attacco ha paralizzato nuovamente l’attività del nostro blog.
Per il nostro provider si tratta di una cosa anomala, tanto da sembrare un’offensiva mirata.
Per noi, però, si tratta di un incidente di percorso. Un contrattempo che, di certo, non fermerà la nostra battaglia per vedere riconosciuto il diritto dei bambini ad avere una famiglia. Non ci stancheremo mai di ribadire che il sistema delle adozioni italiano deve essere rivisto, aggiornato e migliorato. Noi siamo desiderosi di raccontare quali sono le falle di questo sistema che costringe i piccoli dentro gli orfanotrofi e, allo stesso tempo, stritola il desiderio delle coppie a costruire un nucleo familiare.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

redazione

Lascia un commento